CLU TECH S.r.l. è impegnata in attività di ricerca e progettazione di sistemi wireless miniaturizzati ad alte prestazioni di cui cura gli aspetti di prototipazione, collaudo ed industrializzazione. Particolare attenzione è rivolta al settore delle antenne stampate, all’integrazione di queste in sistemi preesistenti ed all’analisi dell’impatto ambientale dei sistemi wireless in termini di inquinamento elettromagnetico e di impatto architettonico.

T.E.L.E.CITY

Il progetto TELECITY prevede la sostituzione dei corpi illuminanti o, se necessario, dell’intera armatura stradale, con i nuovi impianti che utilizzano lampade a LED. Il sistema LED consente notevoli benefici in termini di costi, affidabilità, ed efficacia nell’utilizzo in termini di qualità dell’illuminazione.

Il sistema LED, infatti, consente di ottenere un drastico abbattimento dei costi energetici per via di due importanti aspetti tecnologici. Il primo aspetto consiste nel minor consumo energetico del led, che consente, a parità di illuminazione rispetto ad una lampada tradizionale, un minor assorbimento di potenza.

Il secondo fondamentale aspetto è legato al modulo di telecontrollo a bordo delle lampade che consente di regolare l’intensità luminosa a seconda delle condizioni ambientali e d’utilizzo, riducendo ulteriormente i consumi, e di monitorare lo stato di funzionamento delle lampade per una migliore pianificazione delle attività di manutenzione. I corpi illuminanti a LED possono essere tenuti in tensione 24h/24h ed assorbire potenza solo al momento dell’accensione programmata della lampada. Questo consente di utilizzare il corpo illuminante per una moltitudine di servizi, tra i quali: realizzazione di hot-spot Wi-Fi, potenziamento della rete cellulare in zone disagiate, ricarica di veicoli elettrici. Il sistema di comunicazione tra le armature stradali avviene tramite antenne appositamente progettate da CLU TECH, che permettono l’erogazione di questi servizi, oltre alla possibilità del monitoraggio ed il controllo del funzionamento delle lampade stesse. Le antenne a bordo dei corpi illuminanti sono integrate nell’armatura ed invisibili all’occhio, in modo da preservare l’estetica dell’arredo urbano e minimizzare l’impatto visivo delle antenne.

Tali antenne ad alte prestazioni, inoltre, ottimizzano la trasmissione dei segnali riducendo le potenze coinvolte. In tal modo, oltre a rendere invisibili le antenne, il consumo energetico richiesto risulta analogo a quello di normali apparati casalinghi a bassissima potenza, eliminando così anche problemi di compatibilità ed inquinamento elettromagnetico. La possibilità di operare con quantitativi minimi di energia è resa possibile anche grazie alla presenza capillare sul territorio delle armature stradali, a differenza di quanto avviene per gli apparati degli operatori di telefonia mobile. Il sistema si basa sulla disponibilità di una copertura Wi-Max nell’area interessata all’installazione, laddove non sia disponibile è comunque possibile utilizzare un’alternativa wireless. Ciascun lampione riceve il segnale da una stazione radio base con tecnologia Wi-Max (o alternativa), e lo ritrasmette sotto forma di segnale Wi-Fi a bassa potenza per permettere l’accesso ad internet di terminali e dispositivi mobili del cittadino o della pubblica amministrazione, per controllare pannelli a messaggio variabile, per fornire servizi di infomobilità, e una vasta gamma di altri servizi che hanno come unica richiesta la disponibilità di un collegamento ad internet.
Generalmente i costi di installazione di tali apparecchiature possono anche essere a carico del fornitore, a seguito di una valutazione del caso specifico.